° Pag. 2 ° ° Progetto ° L’OPERA CELESTE CENTRO CULTURALE ARTE & SCIENZA – DESCRIZIONE E SIGNIFICATO

OPERA CELESTE TEMPLATE ORO.JPG
LOGOYT.JPG

L’OPERA CELESTE
CENTRO CULTURALE
ARTE & SCIENZA

2005 ©  L’OPERA CELESTE
THE CELESTIAL OPERA CULTURAL CENTER
UNIVERSAL WORLD CELESTIAL OPERA
CONTEMPORARY ART
– SCIENTIFIC RESEARCH
2005 © Copyright L’Opera Celeste LucArtStudio’s Film

CESP.JPG

C.E.S.P. – C.S.E.P. – CENTRO STUDI SUGLI EVENTI PARALLELI
Studio sulla Fenomenologia delle Coincidenze Significative

2005 © L’Opera Celeste – LucArtStudio
Centro di Ricerca Culturale Arte & Scienza

LOGO.JPG

STAFF LUCARTSTUDIO

THE CELESTIAL OPERA CULTURAL CENTER

Staff LucArtStudo is a group of qualified scholars,
which is limited to analyze, in a neutral, demonstrations of new and
original phenomenologies in respect of issues relating to Art, Science,
Modern Physics, Metaphysics and the Ancient Mythology,
Modern and Contemporary Art,

refraining from any personal consideration,
on such studies.

OPERA CELESTE TEMPLATE ORO.JPG

Staff LucArtStudio
Studio e Ricerca per lo Sviluppo del Benessere Collettivo
attraverso la Cultura ed il Bene Sociale


Lo Staff LucArtStudio collabora per la realizzazione
dello Studio e della Ricerca sulla Fenomenologia,
delle tematiche metafisiche pubblicate sul Web,
per conto del Dott. Luca Falace, Docente,
Scrittore e Ricercatore.
Ricerche Antropologiche, Sociologiche e
delle Scienze Sociali.

Lo Staff del Centro Culturale LucArtStudio
è un gruppo di studiosi qualificati,
che si limita ad analizzare, in maniera neutrale,
le manifestazioni di nuove e originali fenomenologie,
nei riguardi delle tematiche relative all’arte, alla scienza,
alla fisica moderna, alla metafisica e alla mitologia
antica, moderna e contemporanea, astenendosi da
qualsiasi considerazione personale, in merito a tali Studi.

L’Opera Celeste – LucArtStudio

Centro di Ricerca Culturale Arte e Scienza

Studio dei Sincronismi Creativi
2005 © Copyright Luca Falace tutti i diritti riservati

___________________________________________________

Porta Celeste.JPG

PROGETTO L’OPERA CELESTE

IL PORTALE CELESTE
PER LA FRUIZIONE DEI BENI ARTISTICI,
SCIENTIFICI E DEL BENESSERE

OPERAC~1.JPG

Il Centro Arte & Scienza, “L’Opera Celeste”, il cui fondatore, presidente, ideatore e creatore è Luca Falace, è un Centro Culturale, apolitico, non religioso. Esso rifiuta discriminazioni di sesso, etnia, lingua e religione, con durata illimitata nel tempo. La sede Operativa del Centro Culturale è Virtuale, grazie ad un sofisticato Portale Web. La sede in futuro potrà istituire questa e altre sezioni secondarie, su tutto il territorio nazionale ed estero.

2. IL SIMBOLO ED I PRINCIPI DEL CENTRO CULTURALE

Il Centro Culturale Virtuale Arte & Scienza potrà avere un proprio marchio o logo (in alto sul titolo, simbolo chimico della tavola degli elementi corrispondente all’Oro, con dicitura in latino intelligenza e bene universali). L’attività degli associati è svolta prevalentemente a titolo gratuito. In casi di particolare necessità, potrà assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo, anche ricorrendo ai propri associati, sia nel caso di Associazione Culturale, sia nel caso di ditta individuale sia come società.
Il centro Culturale Virtuale è costituito nel rispetto delle norme della Costituzione Italiana e del Codice Civile e della legislazione vigente. Il primo principio fondamentale del Centro Culturale Virtuale è quello di consentire la fruizione di qualsiasi tipologia di forma culturale, estranea però a qualsiasi ideologia politica e religiosa. L’Opera Celeste è un Centro Culturale Virtuale basato sulla valorizzazione e la fruizione della creatività dell’individuo. Il ruolo fondamentale del Centro è la valorizzazione della conoscenza, dell’arte della scienza e del benessere. I principi si basano su sei punti chiave elaborati dall’ideatore Luca Falace.

1. L’amore ed il rispetto verso la natura e tutti gli esseri viventi
2. La libertà, il rispetto e la fratellanza tra gli uomini e le rispettive tradizioni popolari
3. La ricerca della conoscenza attraverso il continuo studio
4. L’arte in tutte le sue infinite forme e tradizioni culturali
5. La valorizzazione delle scienza a scopo benefico per l’evoluzione ed il benessere dell’uomo
6. L’apporto ed il sostegno a tutti gli esseri che creano il bene e la felicità della comunità

3. GLI OBIETTIVI

Il Centro Culturale Virtuale “L’Opera Celeste”, è un centro associativo democratico. Esso persegue i seguenti scopi:

– Promuovere la produzione artistica in tutti i suoi possibili aspetti.
– Organizzazione di eventi per la promozione della produzione artistica.
– Diffondere la cultura letteraria, le arti figurative, la musica, la scienza ed il benessere.
– Organizzazione di eventi, presentazioni di opere letterarie, conferenze e manifestazioni.
– Concorsi letterari, delle arti figurative, musicali, teatrali e cinematografiche.
– Pubblicazione di opere letterarie, saggistiche e cataloghi.
– L’edizione e la distribuzione di materiale di stampa, discografico, cinematografico e televisivo.
– Ampliare la conoscenza e la cultura in genere, attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni.
– Valorizzare la cultura come veicolo d’incontro, d’aggregazione e di socializzazione contribuendo a contrastare e prevenire le forme di isolamento e disagio sociale.
– Valorizzazione del territorio e del patrimonio culturale ed demo-etno-antropologico.

4. LA FRUIZIONE DELLA CULTURA ATTRAVERSO IL PORTALE CULTURALE

Il Centro Culturale Virtuale opera, attraverso il suo sofisticato portale web, per promuovere ed allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti ed operatori sociali, affinché sappiano trasmettere l’amore per la cultura come un bene per la persona ed un valore sociale. Le attività culturali principali sono mostre d’arte, pubblicazioni, corsi di formazione, conferenze, convegni, concerti, proiezioni. Nell’ambito delle arti visive, della musica, della danza, del teatro, del cinema, dell’ambiente, della comunicazione, del lavoro, del tempo libero e di tutte le altre forme di spettacolo e cultura comprese le attività ricreative, sportive e turistiche.
La base di un successivo complesso didattico per quanto concerne i corsi di formazione, questo si affiancherà alle specializzazioni già esistenti in tale settore. I corsi sono alieni ad ogni tipologia metodologica accademica d’insegnamento. Il principio fondamentale del Centro Culturale Virtuale è alla base di ogni insegnamento o iniziativa che andrà a proporre, ovvero che la cultura non deve essere intesa in senso punitivo. Questo è un vecchio schema che ha danneggiato l’intera l’Umanità per molti secoli. L’insegnamento alla Cultura deve nascere e crescere attraverso il divertimento, la gioia e l’armonia. “La cultura crea lavoro e benessere quando la creatività, la bellezza e la serenità giungono ad un accordo armonico”.

5. LA FRUIZIONE DEI BENI CULTURALI ED E LA CONSEGUENTE NASCITA DEL POLO MUSEALE

Nella prima fase il Centro Culturale sarà una vetrina virtuale per la fruizione delle attività culturali legate all’Arte e alla Scienza. L’obiettivo della fase successiva dell’iniziativa, sarà incentrato nella creazione di una struttura culturale virtuale, la quale oltre ad essere la sede operativa Culturale ricoprirà anche il ruolo di polo museale contemporaneo. Questo avverrà di conseguenza, grazie al numero crescente delle opere culturali degli utenti iscritti. Attraverso l’organizzazione e la raccolta delle opere attinenti alle svariate attività culturali, si può incentivare così un’innovativa e produttiva fruizione dei Beni Culturali, legati al mondo della cultura, dell’arte e della ricerca scientifica

6. LA PRINCIPALE ATTIVITA’ DEL PORTALE, DEL CENTRO CULTURALE VIRTUALE

– Nel caso delle attività artistiche, lo scopo principale dell’impresa in questione, è quello di valorizzare il lavoro di artisti emergenti o già affermati, per le difficoltà d’insediamento in determinati circuiti culturali, che non trovano spazio all’interno di mostre, eventi e manifestazioni.
– Nel caso delle attività Scientifiche, lo scopo principale dell’impresa in questione, è quello tutelare le idee innovative scientifiche, di persone che per l’impossibilità di reperimento di fondi necessari, non hanno una dovuta visibilità pubblica nel mondo culturale. Tali persone potranno pubblicare volumi formato e-book, inerenti le loro ricerche, le loro scoperte scientifiche o tecnologiche, il materiale scientifico, oppure la pubblicazione di saggi. Queste persone troveranno così, uno spazio all’interno del mondo culturale pubblico.
– Il ruolo del Centro Culturale si estenderà dunque, quale centro di deposito di (copyright opere inedite letterarie, artistiche e scientifiche attraverso la pubblicazione sul portale con data certa) opere culturali, artistiche, scientifiche e tecnologiche. Inoltre il Centro avrà la funzione mediatore tra artisti e galleristi, scrittori e case editrici, scienziati e imprenditori.

7. L’ACCESSO AL CENTRO CULTURALE E LE SUE ATTIVITA’ VIRTUALI

L’accesso è consentito a tutte le personalità che credono ed ambiscono alla forma d’arte espressiva, alla creatività intellettiva e che abbiano come presupposti di base nella creazione delle loro idee culturali, l’armonia, il benessere ed il rispetto per se stessi e verso il prossimo.

Il Centro Culturale Virtuale per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività culturali, in particolare sul Web:
– Mostre d’arte (galleria virtuale), presentazioni libri (vetrina virtuale), convegni (forum), conferenze (webcam), congressi (webcam), dibattiti (forum), seminari (portale, forum, e-book).
– Proiezioni di films (video), documentari (video), concerti musicali (video), commedie teatrali (video).
Attività di formazione:
– Corsi di formazione (vetrina del portale, forum, e-book), corsi di perfezionamento (vetrina del portale, forum, e-book), istituzioni di gruppi di studio e di ricerca (vetrina del portale, forum, e-book).
Attività editoriale e-book scaricabili:
– Pubblicazione di libri (e-book), pubblicazione cataloghi (e-book), atti di convegni (e-book), di seminari (e-book).
– Pubblicazione degli studi e delle ricerche compiute: artistiche, scientifiche ed ambientali (e-book).

8. IL REGOLAMENTO DEL CENTRO CULTURALE VIRTUALE L’OPERA CELESTE

Il Centro Culturale Virtuale L’Opera Celeste è aperto a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali.
Tutti gli utenti sono tenuti a rispettare le norme del Centro Culturale Virtuale e l’eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio Culturale del Centro la Redazione dovrà intervenire ed applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione dal Centro Culturale Virtuale.

9. MODALITA’ ECONOMICHE

Le risorse economiche sono costituite dalle quote di associazione annuale, stabilite dalla Redazione nel caso di ditta individuale o società oppure dal Consiglio direttivo, in caso di associazione culturale. Eventuali futuri contributi: la richiesta di uno spazio all’interno del futuro Museo dell’Arte e della Scienza, che va inviata per posta o consegnata direttamente alla Sede Centrale del Centro. Le elargizioni in danaro, le donazioni e i lasciti, sono accettate dall’assemblea, che delibera sulla utilizzazione di esse, in armonia con finalità statuarie dell’organizzazione, nel caso di Associazione Culturale.
La domanda, deve essere compilata e sottoscritta sull’eventuale modello scaricabile o dal Museo Arte & Scienza.
Il contributo di partecipazione dell’utente consiste in una quota associativa, o l’affitto di uno spazio a tempo determinato. Le future forme di pagamento degli spazi hanno un costo aggiunto alla quota d’iscrizione al Centro Culturale, con la quale è possibile usufruire di tutto quello che riguarda i servizi del museo interattivo.

Il visitatore esterno dovrà lasciare i dati anagrafici personali, i quali saranno inseriti nell’elenco degli utenti del Centro Culturale. Egli riceverà in cambio una Password identificativa per accedere nel Prtale del Centro Culturale. La Password personale dell’utente del Centro Culturale servirà come verifica del pagamento iniziale per l’accesso, come strumento di controllo, come mezzo per l’identificazione di un eventuale acquirente dei prodotti offerti dalla struttura. Il pagamento della tessera-password sarà ad entrate per poter usufruire di tutti i servizi del portale. Il numero di entrate è limitato e quindi rinnovabile. (ad esempio: cento accessi 10 Euro). Ogni anno il Centro Culturale dell’Arte e della Scienza pubblicherà un catalogo, sia virtuale sia cartaceo, con tutte le opere esposte nelle gallerie del Museo Virtuale: le invenzioni, i brani musicali e tutte le altre opere esposte all’interno della struttura virtuale presente nel Portale.

10. IL PORTALE COME MUSEO DELL’ARTE E DELLA SCIENZA

Il Centro Culturale, come già accennato, potrà fungere da Museo dell’Arte e della Scienza proponendosi come luogo d’incontro e di aggregazione culturale, assolvendo così la funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente. Il Centro Culturale oltre a promuovere ed a realizzare eventi inerenti il settore artistico ed inventivo, all’interno della propria struttura il Portale sarà fornito di un servizio informativo e di mediazione connesso a tutte le altre attività Culturali. Il Portale attraverso un’eventuale collaborazione con enti pubblici e privati, aiuterà a valorizzare le risorse culturali e naturali del territorio attraverso itinerari turistici e dei Beni Culturali ed Ambientali, Scientifici e Tecnologici
Nella Sezione Arte, l’attenzione sarà in particolare rivolta a chi studia presso le Accademie delle Belle Arti, Istituti d’Arte o al Conservatorio, scuole di danza, canto e altri istituti pubblici o privati sul territorio nazionale italiano ed estero. Chi pratica corsi di perfezionamento o apprendistato presso associazioni culturali. Per chi ha avuto diversi anni di esposizione pubblica e privata nel settore artistico o scientifico, e un bagaglio di critica riconosciuta. All’interno della sede operativa del Portale ci saranno dunque delle sale allestite, le quali offriranno una vantaggiosa ed economica opportunità per tutti i creativi. Le opere valorizzate ed esposte all’interno del Portale, saranno divise per sezioni appartenenti alle varie tecniche artistiche, culturali ed inventive più importanti: disegno, pittura, scultura, fotografia, moda, musica, canto e danza. Gli artisti e gli inventori avranno l’opportunità di depositare le loro opere all’interno della struttura.
Il deposito è oneroso e ha un valore per un periodo di tempo da stabilire all’interno dello spazio del Museo del Portale. Alla scadenza della data pattuita il depositante dovrà rinnovare la quota del deposito dell’opera nella galleria. Il deposito dell’opera, all’atto dell’iscrizione, costituisce inoltre anche un’importante prova dell’esistenza dell’opera. Alla data del deposito e quindi del pagamento dello spazio, il depositante avrà il diritto di priorità sull’opera. Questo diritto di priorità attesta l’appartenenza dell’opera al depositante, sia per quanto concerne le opere d’arte letterarie, figurative o musicali, sia per quanto concerne le invenzioni industriali o d’utilità.
Il Museo dell’Arte e della Scienza non assume, con l’accettazione del deposito, alcun compito di lettura, giudizio o collocamento dell’opera stessa, né alcuna responsabilità di uguali utilizzazioni, ma ricorda che le opere non pubblicate sono maggiormente esposte all’imitazione. Quindi chi acquista uno spazio nel Museo-Galleria del Centro Culturale ottiene una prova dell’esistenza dell’opera con data certa, che è quella del pagamento dello spazio e della pubblicazione dell’opera, qualsiasi sia l’opera inedita.
Alle esposizioni delle gallerie del Museo possono partecipare artisti ed inventori di tutte le nazionalità. Sono ammesse tutte le tecniche artistiche e tutte le opere d’ingegno. Le immagini. Ci saranno ad esempio opere create dalla fusione di più tecniche sia meccaniche sia digitali, dalla fotografia alla scansione, alle molteplici tecniche digitali, o direttamente opere della cosiddetta web-art, fino agli utilizzi di software in chiave artistica.
Nel caso delle opere materiali saranno esposte con la dicitura della tecnica utilizzata. Come ad esempio nella pittura materiale manuale, le tecniche pittoriche sono: olio, acrilico, inchiostro, vinile, acquerello, grafite, matita ecc. Il supporto: tela, carta legno plastica, fino alle più recenti istallazioni contemporanee. Le opere possono essere di qualsiasi dimensione poiché, all’interno delle sale del museo, vi sarà un settore dedicato all’arte virtuale. In questo modo compariranno anche opere architettoniche reali e virtuali, design di oggetti di nuove strutture architettoniche, oggetti mezzi di trasporto e invenzioni di ogni tipo.
Il Museo Virtuale potrà essere visitato e utilizzato da ogni parte del mondo. Esso inoltre offre l’opportunità d’interazione tra le varie sezioni. Il design s’incontrerà con la moda, la pittura con la fotografia, le istallazioni di arte contemporanea, con le invenzioni di idee innovative in tutti i settori: dalla moda alle fonti di energia alternativa. Il legame inscindibile tra Arte e Scienza, all’interno del Museo Virtuale sarà più evidente.
Il visitatore avrà l’impressione di una visione complessiva ed indivisibile dei vari settori all’interno del Museo. Il motivo consiste nella velocità interattiva del Museo, che permette una rapida visione del tutto, evidenziando i collegamenti e le coincidenze tra i settori, giacché questi si trovano in un unico spazio, appartenente ad un unico mosaico: il Portale.

11. LA COLLOCAZIONE E LE SEZIONI CULTURALI DEL PORTALE ARTE E SCIENZA

La collocazione delle sezioni culturali. Le sezioni saranno suddivise approssimativamente in questo modo:
A) Sezione Arte figurativa bidimensionale
A1) Disegno e Pittura manuali comprese le varie tecniche: olio, acquerello, tempera, affresco ecc.
A2) Pittura Multimediale comprese le varie tecniche manuali e digitali ecc.
A3) Fotografia manuale e digitale
B) Sezione Arte figurativa tridimensionale
B1) Scultura e tecniche incisorie manuali
B2) Scultura Multimediale e installazioni contemporanee
C) Sezione design
C1) Design di oggetti di uso comune. Immagine reale in plastico o virtuale
C2) Design architettonico di città e strutture abitative di lavoro o di svago. Immagine reale in plastico o virtuale
C3) Design dei mezzi di trasporto. Immagine reale in plastico o virtuale
D) Biblioteca virtuale consulto in pdf scaricabile.
D1) Creazioni e interpretazioni nel settore letterario: romanzi, saggistica, racconti, poesie ecc.
D2) Pubblicazione e lettura di interi libri di esordienti e scrittori affermati
E) Creazioni e interpretazioni nel settore della regia e dello spettacolo e della danza
E1) Testi di commedie teatrali e cinematografiche
E2) Visione di video clip e corti cinematografici
E3) Danza e coreografie
E) Creazioni e interpretazioni nel settore della musica
F1) Testi di canzoni, melodie, sinfonie e opere liriche e tutti gli altri tipi di musica
F2) Ascolto di brani musicali e Ascolto e visione di video-musicali
G1) Invenzioni artistiche e scientifiche
G2) Scoperte scientifiche e brevetti
G3) Invenzioni su fonti di energia alternativa: solare, eolica, marina, magnetica, elettrica ecc.
H) Benessere Materiale e Spirituale
H1) Tecniche del Benessere Discipline Filosofiche
H2) Innovazioni Materiali per il Benessere: Macchinari e idee tecniche
H3) Innovazioni Mentali per il Benessere: Musicoterapica, Cromoterapia, Yoga, ecc.

L’armonia ed il benessere dovranno essere manifeste attraverso la struttura museale del Portale e le opere d’arte. L’interno della struttura operativa dovrà apparire come una grande biblioteca, nella quale ci saranno svariati servizi: turistici, culturali, artistici e scientifici. Il Centro Virtuale attraverso l’offerta dei servizi informativi, inerenti le attività culturali, artistiche e scientifiche contribuirà allo sviluppo Culturale attraverso la collaborazione di enti pubblici e privati.
Le attività offriranno dei servizi culturali e artistici, economicamente competitivi rispetto al mercato contemporaneo. La promozione e la mediazione delle risorse culturali e naturali del territorio, la vendita dei beni librari e servizi editoriali, sale di lettura, vendita dei beni correlati a prezzi economici.

12. LA STRUTTURA TECNICA DEL PORTALE: LA GRAFICA

La struttura Portale. Negli ambienti virtuali in alto a destra, si trovano le opere d’arte letterarie, pittoriche e musicali. All’interno della struttura si può assistere alla realizzazione di eventi culturali. Spettacoli teatrali, concerti musicali, esposizioni d’arte, eventi legati alla promozione della moda, convegni, conferenze e presentazioni di opere letterarie ed artistiche. Gli spazi sono aperti a tutti. Filosofi, scienziati e artisti si alternano nelle loro esposizioni. Nella parte sinistra saranno collocate le idee scientifiche. La struttura dovrebbe assomigliare ad un’enorme sfera, la quale simula le cognizioni dei due emisferi cerebrali dell’uomo. All’interno tutti gli ambienti dovranno essere costruiti, o modificati, senza alcun angolo, senza alcuno spigolo. Tutto è smussato e tondeggiante. Secondo il principio dell’armonia del “Chi”. Tutto è disposto secondo l’antica disciplina orientale del Feng Shui. Quest’antica filosofia si basa sullo studio dell’equilibrio delle energie degli spazi in cui viviamo, anche se virtuali. Quest’arte cinese rivela come organizzare armoniosamente lo spazio in cui viviamo. L’energia Ch’I, detta anche K’I, deve fluire. Alla base di tale principio ritroviamo l’armonia degli opposti dello yang e dello yin. Questo principio oggi è molto applicato nella bioarchitettura, possiamo adottare tale principio anche in uno spazio virtuale, poiché l’immagine è essenziale per l’armonia dell’utente.

_____________________________________________________________________________________________________________________

13. RIEPILOGO: IL CENTRO CULTURALE PER QUANTO CONCERNE L’INTERAZIONE VIRTUALE

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di creare un adeguato contenitore interattivo virtuale dell’arte e delle invenzioni. Un vero e proprio Museo Virtuale dell’Arte e della Scienza. Attraverso l’organizzazione e la raccolta delle opere attinenti alle svariate attività culturali, si può incentivare così un’innovativa e produttiva fruizione dei Beni Culturali.
Lo scopo principale dell’impresa in questione è quello di valorizzare il lavoro di artisti emergenti o già affermati, o persone con idee innovative che per l’impossibilità di reperimento dei fondi necessari o le difficoltà d’insediamento in determinati circuiti culturali, non trovano spazio all’interno di mostre, eventi e manifestazioni.
Tutti avranno accesso al Museo Virtuale. Al primo piano ci saranno le opere dei giovani esordienti. Chi da pochi anni ha intrapreso qualsiasi attività artistica, chi è autodidatta, con o senza esperienza espositiva sia a livello di galleria privata che presso musei, fondazioni, comunali o ambienti civici. Chi studia presso le Accademie delle Belle Arti, Istituti d’Arte o al Conservatorio, scuole di danza, canto e altri istituti pubblici o privati sul territorio nazionale italiano ed estero. Chi pratica corsi di perfezionamento o apprendistato presso associazioni culturali. Al terzo piano ci saranno le opere dei professionisti. Per chi ha avuto diversi anni di esposizione pubblica e privata, un bagaglio di critica riconosciuta, e un collezionismo a livello nazionale ecc. Per questi motivi le sale allestite, all’interno del Museo Virtuale, offriranno una vantaggiosa, ed economica, opportunità per tutti i creativi. Le opere valorizzate ed esposte all’interno del Museo saranno divise per sezioni appartenenti alle varie tecniche artistiche, culturali e inventive più importanti: disegno, pittura, scultura, fotografia, moda canto e danza. Gli artisti, e gli inventori, avranno l’opportunità di depositare le loro opere all’interno della struttura.
Il deposito è oneroso e ha un valore per un periodo da stabilire all’interno dello spazio del Museo Virtuale. Alla scadenza della data pattuita il depositante dovrà rinnovare la quota del deposito dell’opera nella galleria virtuale.
Il deposito dell’opera nel Museo Virtuale all’atto dell’iscrizione, costituisce inoltre anche un’importante prova dell’esistenza dell’opera. Alla data del deposito e quindi del pagamento dello spazio, il depositante avrà il diritto di priorità sull’opera. Questo diritto di priorità attesta l’appartenenza dell’opera al depositante, sia per quanto concerne le opere d’arte letterarie, figurative o musicali, sia per quanto concerne le invenzioni industriali o d’utilità.
Il Museo Virtuale non assume, con l’accettazione del deposito, alcun compito di lettura, giudizio o collocamento dell’opera stessa, né alcuna responsabilità di uguali utilizzazioni, ma ricorda che le opere non pubblicate sono maggiormente esposte all’imitazione. Quindi chi acquista uno spazio nel Museo Virtuale ottiene una prova dell’esistenza dell’opera con data certa, che è quella del pagamento dello spazio e della pubblicazione dell’opera, qualsiasi sia l’opera inedita.
Alle esposizioni delle gallerie del Museo Virtuale possono partecipare artisti e inventori di tutte le nazionalità. Sono ammesse tutte le tecniche artistiche e tutte le opere d’ingegno. Le immagini delle opere esposte possono essere sia virtuali che materiali. Ci saranno ad esempio opere create dalla fusione di più tecniche sia meccaniche sia digitali, dalla fotografia alla scansione, alle molteplici tecniche digitali, o direttamente opere della cosiddetta web-art, fino agli utilizzi di software in chiave artistica.
Nel caso delle opere materiali saranno esposte le foto o interi filmati multimediali, con la dicitura della tecnica utilizzata. Come ad esempio nella pittura materiale manuale le tecniche pittoriche sono: olio, acrilico, inchiostro, vinile, acquerello, grafite, matita ecc. Il supporto: tela, carta legno plastica, fino alle più recenti istallazioni contemporanee.
Le opere possono essere di qualsiasi dimensione poiché le esposizioni, all’interno delle sale del museo, sono virtuali. Così vi saranno anche opere architettoniche reali e virtuali, design di oggetti di nuove strutture architettoniche, oggetti mezzi di trasporto e invenzioni di ogni tipo. Il Museo grazie alla virtualità può essere visitato e utilizzato da ogni parte del mondo. Esso offre l’opportunità d’interazione tra le varie sezioni. Il design s’incontrerà con la moda, la pittura con la fotografia, le istallazioni di arte contemporanea, con le invenzioni di idee innovative in tutti i settori: dalla moda alle fonti di energia alternativa. Il legame inscindibile tra Arte e Scienza, all’interno del Museo Virtuale, sarà più evidente.
Il visitatore avrà l’impressione di una visione complessiva ed indivisibile dei vari settori all’interno del grande Museo Virtuale. Il motivo consiste nella velocità interattiva del Museo Informatico, che permette una rapida visione del tutto, evidenziando i collegamenti e le coincidenze tra i settori, giacché questi si trovano in un unico spazio, appartenente ad un unico mosaico. Ogni anno il Museo Virtuale dell’Arte e della Scienza pubblicherà un catalogo, sia virtuale sia cartaceo con tutte le opere figurative esposte nelle gallerie, le invenzioni, i brani musicali e le altre opere esposte all’interno della struttura informatica virtuale.
La richiesta di uno spazio all’interno del Museo Virtuale va inviata per posta o consegnata direttamente alla Sede Centrale del Museo Virtuale. La domanda, deve essere compilata e sottoscritta sull’eventuale modello scaricabile o dal Museo Virtuale od ottenibile in sede. Il contributo di partecipazione consiste in una quota associativa, più l’affitto di uno spazio a tempo determinato.
Le future forme di pagamento degli spazi e di tutto quello che riguarda i servizi del museo interattivo possono essere effettuate con i mezzi già citati. L’opera dopo la sua pubblicazione non potrà essere modificata, per la questione della tutela dell’appartenenza. Le variazioni possono essere effettuate, ma questo implica ovviamente il rinnovo della datazione della pubblicazione.

14. RIEPILOGO: LE OPERE CULTURALI IN ACCORDO CON L’ETICA DEL CENTRO CULTURALE

Il genere dell’arte e delle scoperte scientifiche dovranno essere in accordo con i principi etici del Centro Culturale. Le basi etiche de L’Opera Celeste, sono l’amore ed il rispetto verso se stessi ed il prossimo, l’amore ed il rispetto verso la natura e tutti gli esseri viventi. Tutti gli utenti e le loro creazioni dovranno rispettare tale criterio di base. Ad esempio in letteratura ci sarà un determinato genere editoriale: saggi di filosofia e arte, meditazione e filosofie orientali, scienza, romanzi rosa e fantasy. La scrittura, come il linguaggio, ha la capacità di toccare l’animo umano evocando determinate emozioni. Nelle arti figurative le scene dovranno recare benessere e serenità in colui che osserva. In musica le melodie dovranno essere romantiche, allegre e meditative, ecc.. L’equilibrio, l’armonia, la bellezza e l’eleganza sono alla base dei fondamentali principi dell’associazione. L’utilizzo di determinate parole non si limita alla trasmissione di pensieri o idee. Le parole hanno il potere di agire sui nostri sentimenti. Per tale motivo anche il lessico dovrà rispettare i sentimenti del prossimo. L’uso accreditato di determinate immagini, simboli, colori e suoni hanno la capacità di elevare le vibrazioni emozionali positive dell’essere umano. Questi creano un effetto terapeutico sulla psiche dell’uomo.
Il Portale del Centro Culturale L’Opera Celeste, vuole essere un luogo di pace e serenità per l’essere e per l’avere. Tutti coloro che vi partecipano contribuiscono a creare benessere e felicità per l’intera comunità.
L’uomo e la donna che seguono la virtù e la conoscenza possono aiutare il simile, con la loro saggia originalità, attraverso il beneficio dell’animo evoluto. L’originalità non significa creare dal nulla un qualcosa, perché già tutto è stato creato, in un continuo sincrono ritorno. L’uomo attraverso la consapevolezza, ritrova la sua origine Celeste. L’originalità sta nell’attingere dalla natura e dall’uomo stesso i valori più alti, e rielaborarli con intelligenza e purezza d’animo. Il risultato è l’ampliamento, il rinnovamento ed il mutamento originale di ciò che è stato già creato. Tali valori corrispondono al passato, al presente e al futuro, vivono in un eterno presente e devono essere di continuo aggiornati per il bene dell’Umanità. Luca Falace

PROGETTO L’OPERA CELESTE
REGISTRATO E PUBBLICATO NELL’ANNO 2005
Redazione e Staff LucArtStudio
2005 © Copyright Luca Falace
tutti i diritti riservati
OPERA CELESTE TEMPLATE ORO.JPG

° Pag. 2 ° ° Progetto ° L’OPERA CELESTE CENTRO CULTURALE ARTE & SCIENZA – DESCRIZIONE E SIGNIFICATOultima modifica: 2009-03-22T20:13:00+01:00da slucartstudio
Reposta per primo quest’articolo